Giardino di primavera con ricotta e tartufo bianchetto

Una proposta dal gusto inebriante come i profumi e i sapori che accompagnano le verdure fresche di stagione. La terra e le sue stagioni, la terra e i suoi frutti, con i colori e gli odori di una natura che rinasce regalandoci momenti di piacere capaci di coinvolgere tutti i nostri sensi. Un palcoscenico di bellezza e bontà che si esprime anche grazie a piatti unici per la loro genuinità e la loro freschezza.

UT_ANTIPASTO-COLORATO_vert

Ecco allora il nostro chef Michele Pidone portare in tavola per l’occasione un giardino che si nutre proprio dei frutti della terra come le verdure dell’orto di stagione, e come il tartufo bianchetto. Un piatto vivace che si veste dei colori della primavera, una proposta fresca e versatile adatta come antipasto o anche semplicemente come pietanza per gustosi buffet di aperitivo.

Una ricetta che profuma di natura e semplicità, arricchita da un tocco di tartufo bianchetto, con il suo profumo intenso e il suo sapore inebriante.

Iniziamo con la lista della spesa:
100g Tartufo Bianchetto fresco
150g farina
125g burro
100g parmigiano grattugiato
200g ricotta
100g di carote
100g di fave
100g di zucchine
n.4 asparagi
n.2 carciofi
n.4 ravanelli
n.1 peperone rosso
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
aceto bianco q.b.

UT_ANTIPASTO-COLORATO_orizz

Passiamo ora alla preparazione.Iniziamo creando la base del nostro piatto, ovvero il biscotto al parmigiano, e per farlo impastiamo con farina, burro e parmigiano. Stendiamo il composto e tagliamo nella forma che desideriamo dare al biscotto, prima di infornare e cuocere a 180°C per circa 15 minuti. Nel frattempo, condiamo la ricotta con sale, olio e una parte del tartufo bianchetto che avremo grattugiato, quindi mettiamo a cuocere i carciofi precedentemente puliti e tagliati a spicchi, e arrostiamo il peperone che taglieremo poi a listarelle.

Puliamo adesso le zucchine, tagliamole e sbianchiamole in acqua bollente salata per poi ripassarle in padella. È ora il turno dei ravanelli, che sbollenteremo e condiremo con sale, olio e aceto bianco, e poi quello delle restanti verdure: sbollentiamole e condiamole con sale e olio. A questo punto, disponiamo il biscotto al parmigiano sul piatto e riempiamo con la ricotta precedentemente condita, accompagnando con tutte le verdure di stagione. Arricchiamo, infine, il nostro giardino di primavera con scaglie di tartufo bianchetto fresco e lasciamoci inebriare dal suo sapore. Buon appetito!

Urbani tartufi e Slow Food Editore insiemeLe stagioni del tartufo
Piacere puro per il consumatore e per l’ambienteFilosofia Naturale
Intervista a Gian Marco Urbani Il tartufo nel mondo
It/EnA magazine by Urbani Tartufi
Cookies & Privacy Policy

Questo sito utilizza cookies tecnici per tracciare il gradimento dei nostri contenuti. Accetti l'utilizzo dei cookies su questo sito per questo browser?

Seleziona quali cookies accettare
Leggi l'informativa